PaginaZero

RIVISTA DI CULTURE DI FRONTIERA

Archive for 23 dicembre 2007

Un Canone In Canto. Crestomazia sonora

Pubblicato da paolo fichera su dicembre 23, 2007

uncanoneincanto.jpg

Un Canone In Canto
crestomazia sonora

Simone Giorgino
cura, selezione, voce

qui:
Un Canone In Canto

“Un Canone In Canto” crestomazia sonora, è il nome di un viaggio che Simone Giorgino ha compiuto nella tradizione della poesia italiana, dal Duecento a oggi. Un viaggio volutamente compiuto con i mezzi che più di tutti appartengono alla nostra tradizione poetica, la voce e l’oralità del verso detto. Il sottotitolo ideale di questo viaggio potrebbe essere semplicemente questo: la voce, i testi. Simone Giorgino, non nuovo ad esperienze di rappresentazione poetica del verso, accanto ad una sperimentazione con reading di propri versi ‘dal vivo’, ha, negli ultimi dieci anni, costantemente sperimentato la lettura e registrazione digitale del verso recitato. “Un Canone In Canto” è un’esperienza che intende porre un punto sulla ricerca effettuata dall’autore, fino a questo momento, una rassegna antologica delle voci, dei migliori testi della nostra tradizione poetica, un’antologia personale della poesia, dal duecento fino al novecento.

Pubblicato in: VOCE | Leave a Comment »

Asya Nemchenok Art Gallery

Pubblicato da paolo fichera su dicembre 23, 2007

lettermilano03.jpg

Asya Nemchenok Art Gallery
http://www.asyanemchenok.com/

Asya Nemchenok:
In art photography I most value improvisation and creative approach, originality of color and composition solutions. A person in a stage-adapted (theatralized) surrounding has always been and persists to be my favorite shooting object. I prefer handicraft work on negative and on positive over computer processing.

My favorite genre – portrait and author’s ‘photo-painting’ ‘All the World’s a Stage…’ on which people perform different roles during their life in accordance with their age and social status, – this Shakespearean formula of the human life and its mirror thesis ‘Stage is World’ served as a starting point for creation of a series of black-and-white hand-painted pictures named ‘Domestic Theatre’.

All those pictures have been shot during past two years in my studio. For each session I invented the make-up and the costumes and the scenery was prepared jointly with my assistants. I have been lining up the mis en scenes proceeding from my favorite characters of Shakespeare’s plays, in which the real events often intertwine with fantastical, imaginary ones, in which kings, elfs and nymphs, ingenuous commoners converted to donkeys, and Moon Light, Lion and Mustard Seed act simultaneously.
Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato in: ARTI LUNGO LE FRONTIERE | Leave a Comment »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 27 follower