PaginaZero

RIVISTA DI CULTURE DI FRONTIERA

Sibilla di Ilaria Seclì

Pubblicato da paolo fichera su marzo 9, 2008

andando via dal tempio velatevi il capo, slacciatevi le vesti e alle spalle gettate le ossa della grande madre (Ovidio, Metamorfosi, Libro I).

la palude ha voce, annega
l’albero ammaestra la frusta,
il metallo di collana nel sangue.
il pastore in fumi fiamminghi riparerà
nella casa i piedi e la pupilla nel paiolo.
la stalla pure c’è e dà silenzio
ingannatore. trittico del fieno,
riposo dei rospi, angeli ribelli.
morte certa all’avidità,
curiosità di chi ne mangia, morte
certa. cervi, storpi, asini. il prestigiatore.
coscienza dell’Ognitempo, da un respiro
ritornata strega, pozzo di chiostro,
donna di denari, fiammiferaia. Lei,
per i vicoli di Delft, preparerà per te
una minestra.
partiamo per Narragonien.

Sibilla

(dall’e-book I mosaici di Idrusa di Ilaria Seclì)

About these ads

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 27 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: