PaginaZero

RIVISTA DI CULTURE DI FRONTIERA

Archive for maggio 2009

Ritorno ai Balcani: un viaggio fra passato e presente nei ricordi di Nedim Gürsel

Posted by paolo fichera su maggio 25, 2009

images

Ritorno ai Balcani: un viaggio fra passato e presente
nei ricordi di Nedim Gürsel

di Antonella Zambelloni

In Ritorno ai Balcani (editore Ananke, 1996) l’autore ci immerge in una serie infinita di immagini e di ricordi, di esperienze e di storia, di realismo e di fantasia: la volontà pare proprio quella di delineare il percorso della sua vita, la storia del suo paese attraverso uno stile chiaro e limpido, che riporta alla mente quella chiarezza e quella ricerca della realtà della scrittura settecentesca classica. È possibile infatti effettuare un paragone, tenendo comunque conto di tutte le differenze e delle specificazioni del caso, con la Vita di Vittorio Alfieri, il grande scrittore autore di alcune fra le più belle tragedie della nostra letteratura e di un’autobiografia in cui si intersecano con maestria romanticismo, ormai alle porte nel panorama letterario della sua epoca, e quel gusto per la descrizione e l’analisi, tipico del secolo dei lumi. Come è noto, Alfieri divide la sua opera in quattro parti, corrispondenti alle quattro fasi della vita umana (infanzia, adolescenza, giovinezza, virilità) nelle quali traccia il percorso della propria esistenza mostrando come dall’iniziale repulsa quasi per le lettere sia maturato in lui il desiderio dell’arte e della scrittura creativa. Narra delle proprie passioni, dei propri amori e sogni, delle proprie esperienze, dei propri viaggi che gli hanno fatto conoscere l’Europa di allora, del suo odio per il potere “tiranno” e della sua ricerca di libertà e indipendenza lontano dall’oppressione. Alfieri era un carattere appassionato, poco incline ad essere incanalato in rigide convenzioni formali o in facili categorizzazioni: Alfieri ha lasciato alcune fra le migliori pagine di un diario intimo, di un resoconto di viaggio, di una delineazione di un percorso artistico, raccontando del suo desiderio di lasciare una immagine di sé che fosse veritiera e che potesse rispecchiare la sua vera natura, un carattere ribelle e allo stesso tempo fragile, come solo un artista può essere. In Gürsel non è sbagliato affermare che si ripresentano simili strutture e simili volontà: anche lo scrittore turco ha infatti tracciato non solo il ritratto del suo paese ma lo ha impreziosito con le sue osservazioni e con tutta una serie di riferimenti che fanno capo da un lato alla tradizione letteraria dall’altro alla cronaca più recente. Per chi non conosce i Balcani e la loro travagliata vicenda e vuole osservarla attraverso gli occhi di chi ha vissuto sulla propria pelle quella tragedia questo libro potrebbe dargli le giuste risposte. Leggi il seguito di questo post »

Posted in NARRAZIONI | 1 Comment »

parole in forma di colore. visioni nella poesia di Rita R. Florit

Posted by paolo fichera su maggio 23, 2009

diapositiva11

parole in forma di colore

a cura di Francesca Pietracci

visioni nella poesia di

Rita R. Florit

con proiezione delle videopoesie

Lezioni inevitabili (2005)

Varchi del rosso (2006)

TwinVideo: Air-TuttoXaria (2008)

OPENING

sabato 16 maggio 2009 – ore 19:00

fino al 7 giugno 2009

Bibliothé Contemporary Art

via Celsa, 5 (piazza del Gesù) Roma – 06.6781427

lunedì>venerdì 12:00>20:00 – sabato 18:00>24:00

Posted in ARTI LUNGO LE FRONTIERE | Leave a Comment »

Berlusconi-Mills: sentenza…………………..

Posted by paolo fichera su maggio 19, 2009

In ordine sparso:

repubblica

articoli sulla notizia

ilsole24ore

procedimenti a carico di silvio berlusconi da wikipedia

giornalettismo

Posted in MONDO | Leave a Comment »

ALI – rivista d’arte, letteratura e idee…

Posted by paolo fichera su maggio 10, 2009

ALI – rivista d’arte, letteratura e idee…

copertina 001

Sommario : n° 1

Breve premessa – Gian Ruggero Manzoni
Nella carne dormono Ali – Antonio Castronuovo
Vertebrae – (poesie) Pasquale Di Palmo
Nella rete si dibattono Ali – Elio Copetti
Il volo dello struzzo – Vittorio Zanotta
Un maestro : Emilio Villa e il suo volo nel sapere – Luca Ariano
Dune, paesaggio di un corpo elevato – Marisa Vescovo
Sull’origine – (Boncinelli/Moriggi a colloquio) – Andrea D’Agostino
Distanza Netta – (poesie) Sebastiano Aglieco
Su roccia o tela, su osso o tastiera lo stesso
impatto atemporale del bello
– Salvatore Scafiti
Il senso di un incontro… il lungo cammino della magia – Castagna/Lagazzi
La funzione dell’artista nella contemporaneità – Antonella Zambelloni
Ri-traduzione e contro-traduzione del trentottesimo
frammento del Minima moralia di Adorno
– Pier Marco Turchetti
Per un’alchimia salutare – Nicola Macolino
Il settimo sigillo – Elisa Ravaglia
Emanazioni alate – Gian Ruggero Manzoni

Immagine

Sommario : n° 2

Sociale. La questione prima di una generazione che fa poesia – Matteo Fantuzzi
Manifesto con parole chiare – Antonin Artaud,
L’incidenza della poesia è nulla – Manzoni/Sica
Lingua, linguaggio, parola: magia, musica, metamorfosi, sacralità – Paolo Ruffilli
Il mito dell’altro che è in noi – Marisa Vescovo
Dialogo tra “La grande abbuffata” e Marco Ferreri – Elisa Ravaglia
Emilio Vedova. De-scrivere, de-contestualizzare l’opera – Luciano Marucci
Il richiamo della natura come madre e come possibilità – Gretha Harstad
La tradizione non è tradizionale – Antonio Castronuovo
ALI, per un’estetica a venire (o per un uomo a venire) – Rubina Giorgi
Helle Busacca: l’Antigone dimenticata – Luca Ariano
La caduta tra chiari e scuri – per le opere di Orodè – Gian Ruggero Manzoni

Posted in ARTI LUNGO LE FRONTIERE | 1 Comment »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 27 follower