PaginaZero

RIVISTA DI CULTURE DI FRONTIERA

Asya Nemchenok Art Gallery

Posted by paolo fichera su dicembre 23, 2007

lettermilano03.jpg

Asya Nemchenok Art Gallery
http://www.asyanemchenok.com/

Asya Nemchenok:
In art photography I most value improvisation and creative approach, originality of color and composition solutions. A person in a stage-adapted (theatralized) surrounding has always been and persists to be my favorite shooting object. I prefer handicraft work on negative and on positive over computer processing.

My favorite genre – portrait and author’s ‘photo-painting’ ‘All the World’s a Stage…’ on which people perform different roles during their life in accordance with their age and social status, – this Shakespearean formula of the human life and its mirror thesis ‘Stage is World’ served as a starting point for creation of a series of black-and-white hand-painted pictures named ‘Domestic Theatre’.

All those pictures have been shot during past two years in my studio. For each session I invented the make-up and the costumes and the scenery was prepared jointly with my assistants. I have been lining up the mis en scenes proceeding from my favorite characters of Shakespeare’s plays, in which the real events often intertwine with fantastical, imaginary ones, in which kings, elfs and nymphs, ingenuous commoners converted to donkeys, and Moon Light, Lion and Mustard Seed act simultaneously.

To me, the real world painted with bright colors of dream and fantasy, is identical with the fixed frames of a black-and-white film, which I paint with bright colors, each time improvising anew. The technical side is a complicated one as not only a small size of the negative should be taken into consideration but also the colors inversion at the printing.

All of this contains a captive secret of creating a new world, a game… in which real persons – friends and acquaintances become fiction, transforming into the characters intuitively guessed by me in each of them, more precisely – in each of us.

:

Sono nata a San-Pietroburgo nel 1966. Faccio la pittrice professionista e sono membro della unione dei pittori russi e ho partecipato in Russia a numerose mostre di pittura e fotografia. Ultimamente ho fatto una mostra personale a S. Pietroburgo dove ho unito la fotografia con la pittura ( performance dipingendo sui corpi di modelli i quattro elementi -aria terra acqua fuoco) e la musica. Da tre anni ho iniziato ad interessarmi di fotografia cercando , a modo mio, di unire la pittura e la fotografia. Dipingo manualmente i negativi in formato 35 mm. Amo fotografare le persone nella recita della vita. “tutto il mondo e’ teatro” ha detto Shakespeare. Cosi nella mia serie ” il teatro di casa” fotografo attori dilettanti spesso i vicini di casa gli amici impegnati nella recita. Io curo le scenografie i costumi e gli alllestimenti. Nella serie ” fotopittura” dipingo liberamente sui negativi mescolando fotogragia e pittura i soggetti sono angeli , ninfe.. personaggi mitologici Vedo il mondo attivamente. Sono pittrice e fotografa .Colorerò con colori vivi la pellicola in bianconero della quotidianita. Per me la fotografia è un aspetto speciale dell’arte. Una singolare ALCHIMIA DEL SOGNO che mi dà la possibilita di fissare, a modo mio, cio che Nabokov ha chiamato: il mondo in fretta fatto e colorito. I sogni le illusioni i progetti che s’affollano nella nostra testa dal mattino alla sera. Soltanto qualcuno di questi si può realizzare. La realizzazione non è la cosa principale. l’essenziale e “il volo del pensiero” sentirne il piacere spirituale, la primavera nella mente e “l’onomastico del cuore” Con il progetto alchimia del sogno vorrei stampare delle foto a grandi dimensioni e appenderle sui muri delle case lungo il fioume e i canali di san pietroburgo e anche sui teli che ricoprono le case in costruzione…

Annunci

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: