PaginaZero

RIVISTA DI CULTURE DI FRONTIERA

Lulu e l’Editoria tradizionale

Posted by paolo fichera su gennaio 13, 2008

lulu-logo.gif

Intervista a Bob Young (fondatore di Lulu), a cura di C. Mussinelli e F. Davite, tratta dal numero di dicembre 2007 del “Giornale della Libreria”

Dichiara una pubblicazione ogni due minuti e mezzo, 100.000 visitatori unici al giorno, 2 milioni di prodotti venduti sul portale Lulu.com, 80 Paesi raggiunti, 14.500 blog che hanno citato o linkato a Lulu, un milione di utenti attivi che fanno parte della community di cui 40% creatori delle opere pubblicate e 60% clienti.


Come pensa che evolverà in futuro il mercato editoriale in un mondo in cui internet è sempre più diffusa, ci sarà prima o poi il boom degli ebook?

Questa è probabilmente la cosa a cui fare più attenzione per l’industria editoriale. Non c’è dubbio che siamo di fronte a una trasformazione. Ma anche il mio segmento industriale sta cambiando, e io come penso gli editori, sono preoccupato di capire come internet possa contribuire a tali cambiamenti. Se guardiamo alle statistiche, la cosa più interessante è che ci dicono che in questo momento ci sono 800 milioni di computer connessi alla rete, ma forse il dato ancora più interessante è che ci sono più di 3 miliardi di dispositivi tascabili (cellulari, smartphone) in grado di farlo. E questo numero è destinato a aumentare incredibilmente; se presto ci saranno 850 milioni di computer connessi, saranno cinque miliardi di terminali mobili potenziali; e quando i computer saranno 900 milioni saranno 10 miliardi i cellulari. Noi per esempio stiamo cercando di immaginare come sviluppare e distribuire contenuti che dal punto di vista editoriale possano essere fruiti da tali dispositivi. Noi incoraggiamo gli autori a farlo. La creatività aurorale in questo campo genera situazioni completamente nuove e curiose. A luglio di quest’anno un nostro autore, italiano peraltro, ha scritto il suo romanzo di 384 pagine usando il suo telefonino poi ha deciso di pubblicarlo con Lulu in hardcover e ora potrà stamparlo anche in copertina morbida; anche se sembra un’assurdità, sono cose che succedono e pensiamo che solo i nostri autori potranno immaginare come utilizzare Lulu per connettere i libri ai telefonini e ci forniranno spunti per nuovi servizi da offrire loro. Per ora offriamo la possibilità di pubblicare i libri in formato iPhone e Sony ebook readers.

Annunci

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: