PaginaZero

RIVISTA DI CULTURE DI FRONTIERA

Bohdan Lepkyj

Posted by pasha39 su febbraio 7, 2008

lep1.jpg

lep2.jpg
lep3.jpg

Bohdan Lepkyj (1872-1941), lirico ucraino

Tu cammini

Tu cammini. Cammini, dietro di te
I miei pensieri, come un’ombra, procedono,
Guidano la tua andatura,
Ovunque andrai – sanno ogni tuo passo.

Ti addormenterai. Ti addormenterai, sugli occhi
Volano i miei pensieri, come moscerini,
Giocano coi sogni serali,
E sussurrano di me al tuo orecchio.

***

Non crescere, betulla

Non crescere, betulla,
Vicino alla strada,
Cresci in un bosco buio.
Poiché in quella strada,
All’occorrenza, nell’angustia,
Qualcuno ti taglierà.

Non portare, fanciullina,
Non portare, pesciolino,
Il tuo cuore tra la gente.
Poiché qualcuno ti disprezzerà,
Dirà una parola malvagia,
Rimarrà una ferita nel petto.

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: