PaginaZero

RIVISTA DI CULTURE DI FRONTIERA

Il tempio buddhista di San Pietroburgo

Posted by pasha39 su febbraio 15, 2008

bud3.jpg
Nei primi anni del Novecento lo zar fece costruire un tempio buddista a San Pietroburgo, allora capitale dell’impero zarista. Si voleva così riconoscere il diritto alla confessione religiosa a due etnie – i burjati e i Calmucchi.

Scrive la poetessa Elena Švarc nell’introduzione al poemetto “Racconto frammentario su un appartamento in coabitazione”:

In Spagna (e, pare, in nessun altro luogo) sono convissute a lungo tre fedi: il cristianesimo, il sufismo e – in una delle sue manifestazioni più raffinate (la cabbala) – il giudaismo. Tre culture vivevano come vicini di casa.
Ho voluto rappresentare ciò nella realtà, ma l’unica realtà che conosco è il mondo della città più fittizia al mondo, dove tutto può (poteva) essere, dove, alla fine, vivono insieme i templi ortodossi, una chiesa cattolica, una moschea, una sinagoga e un tempio buddhista.

bud.jpg

bud1.jpg
bud2.jpg

bud4.jpg
bud5.jpg

dal sito
http://www.dazan.spb.ru/main/

Annunci

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: