PaginaZero

RIVISTA DI CULTURE DI FRONTIERA

Piccoli editori e distribuzione (2) di Paola Dubini

Posted by Mauro Daltin su maggio 23, 2007

editoria1.jpg

Proseguiamo l’analisi del rapporto fra piccola editoria e distribuzione. Ringraziamo Giulio Mozzi per la concessione a pubblicare gli articoli.

Piccoli editori e distribuzione 2 / Il diritto di resa
di Paola Dubini

[Sulla questione del “diritto di resa”, della quale ho già parlato nel primo articolo di questa serie, riporto un paio di pagine (202-204) dal libro di Paola Dubini, docente di Economia Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano, Voltare pagina. Economia e gestione strategica nel settore dell’editoria libraria, seconda edizione, Etas 2001. Tra parentesi quadre infilo qualche spiegazioncella. gm]

L’esistenza del diritto di resa si giustifica con diverse motivazioni: innanzitutto, data la numerosità dei volumi presenti sul mercato e il ritmo di uscita di nuovi titoli, è molto difficile per il libraio comporre un assortimento ragionato; d’altro canto, l’editore ha tutto l’interesse ad avere assicurata una vetrina in cui presentare ai lettori potenziali il suo catalogo [per “catalogo” si intendono i libri che non sono più “novità“]. Data la scarsa prevedibilità delle vendite – soprattutto nell’editoria di varia – e l’aleatorietà sulla forma e lunghezza della curva del ciclo di vita per i prodotti librari [cioè: visto che non si riesce a prevedere se, quanto, e per quanto tempo un deerminato libro venderà], l’esistenza del diritto di resa consente all’editore di poter lasciare presso il punto di vendita titoli difficilmente vendibili anche per periodi di tempo relativamente lunghi, senza che il libraio sopporti oneri eccessivi legati alla mancata vendita e alla bassa rotazione del monte merci [un libro da 10 euro che sta lì e non si vende è, per il libraio, denaro investito che non rende nulla; se il ricambio sugli scaffali è continuo, se continuamente il libraio vende e si rifornisce, allora la “rotazione del monte merci” è alta; se i libri giaccono a lungo sugli scaffali prima di essere venduti, allora la “rotazione del monte merci” è bassa].
Inoltre […] la difficoltà da parte degli attori a monte della filiera [cioè gli editori] di raccogliere in modo sistematico e tempestivo le reazioni dei lettori e di conoscerne le preferenze [perché, tranne nei casi di successo improvviso, possono passare mesi prima che le informazioni sulle vendite affluiscano dalle librerie al distributore, e da questi all’editore] aumentano l’aleatorietà dei risultati commerciali in condizioni di iperproduzione e di ipersegmentazione.
Secondo alcuni autori l’esistenza del diritto di resa si giustifica con la rapida deperibilità del prodotto e con il conseguente elevato rischio commerciale per il venditore (come accade per esempio per la vendita dei quotidiani); per quanto il ciclo di vita di alcuni titoli – soprattutto i best seller e alcuni libri di attualità – si sia indubbiamente accorciato, non sembra tuttavia sufficientemente breve da giustificare questo tipo di pratica commerciale; la bassa rotazione del monte merci connessa alla numerosità dei titoli sembra essere la motivazione più plausibile.
Inoltre, va notato come il rischio economico legato alla rottura di stock su un determinato titolo [cioè legato all’esaurimento delle scorte di quel determinato titolo] sia maggiore per l’editore che non per il libraio; mentre infatti in caso di rottura di stock il libraio può orientare il cliente su un altro titolo sullo stesso argomento, e di conseguenza garantirsi comunque il fatturato, per l’editore la rottura di stock di un distributore si traduce più facilmente in una perdita di vendita potenziale [ovviamente, l’esauriemento della scorta – o rottura di stock – presso il libraio o presso il distributore è più frequente per un editore da “piccoli numeri” che per un editore da “grandi numeri“]; in queste condizioni, l’editore ha interesse a finanziare il magazzino in eccesso del distributore per coprire punte di domanda non prevista [cioè: meglio stampare troppe copie che stamparne troppo poche; meglio “finanziare” il distributore e il libraio, dando loro libri che potranno rendere – il che, letteralmente, è come prestar loro dei soldi – che rischiare di mancare delle vendite per indisponibilità del titolo].
Se l’esistenza del diritto di resa presenta alcuni vantaggi per l’editore e per il libraio, occore menzionarne anche i non pochi svantaggi; innanzitutto, come osserva Gambaro, “la resa non aiuta a soddisfare meglio la domanda e a vendere di più, ma solo a limitare i rischi per il libraio degli errori di previsione sulla domanda. Per l’editore, i costi connessi con il diritto di resa sono quelli relativi alle maggiori tirature, i costi logistici relativi agli invii e ai ritiri e infine i costi relativi alla peggiore informazione che ha a disposizione [cioè: se il libraio ha poche copie del libro X, e le vende, farà una nuova ordinazione, e quindi l’editore verrà a sapere che quel libro X si è venduto; se il libraio ha troppe copie del libro X, l’editore saprà se il libro ha venduto o no solo quando il libraio deciderà di rendere le copie residue (o di non rendere nulla, se tutto è andato per il meglio)]. Per il libraio i principali svantaggi generati dal diritto di resa sono quelli relativi alla minor redditività dello spazio e del magazzino”.
Poiché il libraio ha la possibilità di restituire i titoli invenduti, gli ordini alle case editrici non rispecchiano le stime di vendita da parte del libraio, ma sono sistematicamente sovrastimati; questo alimenta una programmazione della produzione in eccesso e costi inutili per l’editore. Inoltre, il libraio non è stimolato a porre in atto comportamenti imprenditoriali allo scopo di ridurre il rischio commerciale, poiché questo grava di fatto sull’editore, che in compenso non riesce ad avere con sufficiente tempestività un riscontro sui risultati di vendita dei diversi titoli; vero è che parte dei costi di movimentazione dei libri è a carico del libraio, ma questi tende spesso a sottostimare i ben superiori costi di immagazzinaggio e di bassa rotazione che il diritto di resa di fatto genera [altro segno di diffusa scarsa capacità imprenditoriale del libraio], e a sovrastimare i mancati ricavi legati alle rotture di stock. In periodi di crisi, il libraio utilizza il diritto di resa come modalità di creazione di circolante, restituendo grandi quantità di libri e riordinando poi via via i titoli di maggiore interesse, trasferendo le proprie tensioni finanziarie sull’editore.
Se da un lato l’esistenza del diritto di resa permette a tutti gli editori che operano sul canale libreria di garantire la visibilità delle proprie novità per un certo periodo di tempo, dall’altro aumenta in modo notevole il rischio d’impresa per gli editori di catalogo con un numero basso di novità annue e stimola gli anelli a valle della filiera [cioè le librerie] a privilegiare le novità – e quindi gli editori di maggiori dimensioni – nella composizione del proprio assortimento. Non a caso gli editori più piccoli tendono a privilegiare strutture distributive più selettive per bilanciare visibilità livello di resa, mentre diversi editori sviluppano offerte mirate senza diritto di resa (in particolare nel segmento dei supereconomici, di alcuni tascabili e di alcune collane, venduti in libreria con diritto di resa limitato [ad esempio i “Miti” e i “SuperPocket”]) e prevalentemente rivolte alle novità.

34 Risposte to “Piccoli editori e distribuzione (2) di Paola Dubini”

  1. What’s Happening i am new to this, I stumbled upon this I have discovered It positively helpful and it has aided me out loads. I’m hoping to contribute &
    help different customers like its aided me. Great job.

  2. Howdy would you mind letting me know which hosting company you’re utilizing? I’ve loaded your blog in 3 completely different internet browsers and I must say this blog loads a lot
    faster then most. Can you recommend a good hosting provider at a
    reasonable price? Thanks, I appreciate it!

  3. hello!,I really like your writing very a lot! proportion we keep
    up a correspondence extra about your article on AOL?
    I need an expert on this house to solve my problem.
    May be that is you! Taking a look ahead to see you.

  4. click through the following web page said

    Hello There. I discovered your blog the usage of msn.
    That is a very well written article. I’ll be sure to bookmark it and come back to read extra of your useful information. Thanks for the post. I will definitely return.

  5. Joe said

    I blog often and I seriously thank you for your information.

    The article has really peaked my interest. I will book mark your website and keep checking
    for new information about once a week. I opted
    in for your Feed too.

  6. Ezekiel said

    I visited many web sites except the audio feature for audio songs existing at this site is truly fabulous.

  7. Wyatt said

    Hello to every body, it’s my first visit of this web site; this blog includes amazing and truly fine information for readers.

  8. Virgie said

    Hi, after reading this remarkable post i am as well
    happy to share my familiarity here with mates.

  9. Http://Emorroidii.Com/Trattamento-Delle-Emorroidi said

    Appreciating the time and energy you put into your website
    and detailed information you provide. It’s good to come across a blog every once in a while that isn’t the same
    unwanted rehashed information. Great read! I’ve bookmarked your site and I’m
    adding your RSS feeds to my Google account.

  10. Nathan said

    Do you mind if I quote a couple of your posts as long
    as I provide credit and sources back to your webpage? My blog site is in the exact same area of interest
    as yours and my users would certainly benefit from a lot of the information you present
    here. Please let me know if this okay with you. Thank you!

  11. I’ve been browsing online greater than three hours these days, but I never discovered any interesting article like yours. It’s pretty worth enough for me.
    Personally, if all webmasters and bloggers made just right content as you did, the net shall be
    much more helpful than ever before.

  12. Quality articles is the key to be a focus for the users to
    visit the web page, that’s what this website is providing.

  13. Great goods from you, man. I’ve take into accout your stuff prior to and you are simply too excellent. I actually like what you’ve bought right here, really like what you’re saying and the way in which you are saying it. You are making it enjoyable and you still take care of to keep it smart. I can not wait to read much more from you. That is actually a terrific website.

  14. Thank you for the auspicious writeup. It in fact was a
    amusement account it. Look advanced to more added agreeable from you!

    By the way, how can we communicate?

  15. Have you ever considered about including a little bit more
    than just your articles? I mean, what you say is important and everything.
    However just imagine if you added some great
    pictures or video clips to give your posts more, “pop”!

    Your content is excellent but with images and video
    clips, this site could certainly be one of the most beneficial in its field.
    Great blog!

  16. My brother recommended I might like this website. He was entirely right.

    This post truly made my day. You can not imagine
    simply how much time I had spent for this information!
    Thanks!

  17. Really no matter if someone doesn’t understand then its up to other visitors that they will assist, so here it takes place.

  18. nagelpilz said

    Hello mates, how is all, and what you desire
    to say on the topic of this post, in my view its really amazing designed for me.

  19. Hello friends, good article and good urging commented here, I am really enjoying by these.

  20. Charity said

    Its like you read my mind! You appear to
    know so much about this, like you wrote the book in it
    or something. I think that you can do with some pics to drive the message home
    a little bit, but other than that, this is magnificent blog.
    A great read. I will certainly be back.

  21. Hung said

    My brother recommended I would possibly like this website.
    He was totally right. This submit actually made my day.
    You can not believe simply how much time I had spent for this
    information! Thank you!

  22. It’s not my first time to pay a quick visit this web site, i am browsing this website dailly and get fastidious data from here every day.

  23. Isaac said

    Does your blog have a contact page? I’m having problems locating it but, I’d like to send you an e-mail.
    I’ve got some recommendations for your blog you might be interested in hearing. Either way, great blog and I look forward to seeing it improve over time.

  24. It’s genuinely very complex in this busy life to listen news on Television, therefore I only use the web for that purpose, and take the most recent information.

  25. Hi it’s me, I am also visiting this web page daily, this web page is actually nice and the users are truly sharing pleasant thoughts.

  26. I have been exploring for a bit for any high quality articles or
    blog posts on this sort of area . Exploring in
    Yahoo I at last stumbled upon this site. Studying this information
    So i’m satisfied to express that I have a very just right uncanny feeling I found out exactly what I needed. I most definitely will make sure to don?t put out of your mind this website and give it a glance on a continuing basis.

  27. Anonimo said

    Amazing! Its truly remarkable article, I have got much clear idea concerning from this
    post.

  28. […] parla consiglio di leggere due articoli vecchiotti, ma ancora attuali: uno di Giulio Mozzi e uno di Paola Dubini. In linea di massima i nodi della questione sono […]

  29. Hi there! This post couldn’t be written any better! Reading this post reminds me of my old room mate! He always kept chatting about this. I will forward this page to him. Fairly certain he will have a good read. Thanks for sharing!

  30. Analisa said

    After I initially commented I seem to have clicked
    on the -Notify me when new comments are added- checkbox and now every time a comment is added
    I get four emails with the same comment. Is there an easy method you can remove me from
    that service? Thanks!

  31. Whoa, great site design! The best way extended have you ever been blogs to get? you make running a blog start looking easy. The actual appear of your website is astounding, not to say the material!

  32. Hi there, just became aware of your blog through Google,
    and found that it’s truly informative. I’m going to watch out
    for brussels. I’ll appreciate if you continue this in future. Numerous people will be benefited from your writing. Cheers!

  33. Online shopping makes it possible for everyone who has
    access to the internet to buy things they need anytime and
    anywhere. You do want to be aware of what these discounts are and who is offering them so you
    can take full advantage of the savings they provide.
    Do not just patronize any printer that provides the best discount in your opinion.

  34. This spinner, made by Worden’s Lures, has been in production for over
    fifty years, and still it consistently hooks fish.
    Second generation spinners vary, but are supposed to do the
    job for you. Another example of what Spin Rewriter is capable of can be shown by this two
    sentences:.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: